SEO contro AdWords

AdWords è uno strumento potente, ma molte aziende sono diventate dipendenti da questo sistema a scapito del loro posizionamento organico.
La causa di ciò potrebbe essere la modesta o assente strategia di ottimizzazione (SEO) con conseguente perdita di posizionamento.


ad words o seo

A livello globale il 90% della spesa per il posizionamento su Google si ha su AdWords mentre solo il 10% viene speso per migliorare il risultato della ricerca nel posizionamento organico.
Le AdWords sono i piccoli annunci che compaiono sul lato destro dei risultati di ricerca di Google. Uno dei vantaggi di AdWords è che si paga solo per le visite ottenute attraverso il clic sull'annuncio. Il sistema AdWords offre una sensazione di controllo e di economia.

Tuttavia, questa attenzione ad AdWords sembra sproporzionata se si considera che solo il 10% del traffico di ricerca viene generato da AdWords, mentre il 90% proviene dalla ricerca organica. Ciò significa che 90% degli utenti Web non clicca sui link a pagamento mentre clicca sui risultati organici di ricerca di Google. Quindi, se ci si basa solo su AdWords, si sta ignorando il 90% del traffico web.

Il mercato italiano del SEO

Nonostante l'incremento del numero di imprese coinvolte, direttamente o indirettamente, dall'indotto del mercato Internet, il mercato del SEO in Italia risulta meno sviluppato che in altri paesi europei o extraeuropei (in primis Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Australia e India). Una delle ragioni principali della relativa arretratezza del SEO in Italia è il grado di alfabetizzazione informatica degli investitori e delle società italiane, minore rispetto a quelle straniere.

Le imprese nostrane sono, in genere, mal disposte a destinare investimenti destinati al SEO mentre, al contrario, sono più disposte a destinare investimenti al pay-per-click pur essendo un business molto lucrativo per i gestori (Google, facebook etc) e molto meno per gli investitori.